Glatz AG

Solidità alla luce

Oltre alla cute, anche il tessuto deve difendersi contro gli intensi raggi UV. La frequente esposizione al sole di un ombrellone comporta col tempo uno sbiadimento del tessuto. Tempo ed entità della perdita di intensità cromatica dipendono dalla solidità alla luce del tessuto. Di norma, più elevata è la classe del tessuto, maggiore sarà la solidità alla luce e di conseguenza la resistenza allo scolorimento. La solidità alla luce dei tessuti GLATZ viene rilevata secondo lo Standard ISO 105 802.

Esempio di come scoloriscono i tessuti con diverso fattore di resistenza alla luce dopo 160 giorni di irraggiamento solare.

Livelli di solidità alla luce
a norma DIN EN ISO 105-B02
Resistenza alla luce Primo cambiamento di colore visibile dopo Sbiadimento del colore
dopo 160 giorni di esposizione diretta alla radiazione solare
Le classi di tessuto GLATZ L‘assortimento GLATZ
Livello 1 molto scarso 5 giorni      
Livello 2 scarso 10 giorni      
Livello 3 mediocre 20 giorni      
Livello 4 abbastanza buono 40 giorni      
Livello 5 buono 80 giorni   2 easy Collection
Livello 6 molto buono 160 giorni   2 easy Collection
Livello 7 ottimo 350 giorni   4 e 5 Individual
Livello 8 eccellente 700 giorni   5 Individual, Professional
  • In sede di acquisto di un ombrellone, attenzione alla sua solidità alla luce
  • GLATZ raccomanda i livelli di solidità da 7 a 8
  • In caso di inutilizzo, proteggete il vostro ombrellone con un fodero di protezione GLATZ
 
 

Perché nella scelta di un ombrellone si deve tener conto della sua solidità alla luce?  

Se da un lato i raggi UV possono essere causa di eritemi, dall’altro essi alterano la tonalità cromatica dei tessuti. Se esposti in permanenza alla radiazione solare, i tessuti colorati sbiadiscono e le tonalità chiare ingialliscono. Se si vuole godere per lungo tempo della tinta originaria del proprio tessuto di copertura è consigliabile scegliere un ombrellone GLATZ con livello di solidità alla luce almeno pari a 7. 

Come influiscono sulla qualità fattori come colore, procedimento di tintura e struttura del materiale? 

A seconda dell’intensità e durata della radiazione UV, solitamente i tessuti scuri scoloriscono più velocemente rispetto ai tessuti bianchi e chiari, questi ultimi più soggetti ad assumere invece un colore giallastro. Lo sbiadimento dei tessili tessuti con fili già tinti è meno rapido rispetto a quelli che vengono tinti in pezza dopo la tessitura. Sotto l’aspetto della solidità alla luce, è convincente l’elevata qualità dei tessuti in poliestere e poliacrilico che si differenziano unicamente per colorazione e densità. 

Tessuto tinto in pezza

Rocchetto di filo tinto in massa

 

Tessuto di classe 5

100% acrilico ca. 300 g/m2, tinto in massa, solidità alla luce 7 – 8, UPF 50+, con trattamento Scotchgard® o Teflon®. Protezione ottimale contro i raggi ultravioletti.

Tessuto di classe 4

100% poliestere ca. 250 g/m2, tinto in massa da fiocco di fibra, solidità alla luce 7, UPF 50+, resistente allo sporco e idrorepellente, imputrescibile. Protezione ottimale contro i raggi ultravioletti.

Tessuto di classe 2

100% poliestere ca 220 g/m2, resistente alle intemperie, solidità alla luce 5-6, UPF 50+, con trattamento Teflon®. Protezione ottimale contro i raggi ultravioletti.

Rivenditori Glatz nelle vostre vicinanze